QUESTO PORTALE WEB UTILIZZA COOKIES TECNICI Ulteriori informazioni.

Ministero della pubblica amministrazione

logo

IL POLO TECNICO

La costituzione dei Poli Tecnico Professionali prende avvio dall’avviso della Regione Campania DD 150/2013, in ottemperanza alla Deliberazione n. 83 del 14 marzo 2013  la Giunta Regionale che ha approvato il Programma triennale 2013-2015 per la strutturazione di un sistema educativo innovativo e integrato con quello economico e produttivo, prevedendo la costituzione dei Poli Tecnico- Professionali, che si definiscono quali reti che integrano risorse ed attori pubblici e privati, anche funzionali all’attuazione dei programmi di intervento previsti dalla terza riprogrammazione del Piano di Azione e Coesione.

“Con la costituzione dei Poli tecnico professionali si prevede di realizzare una interconnessione tra i soggetti della filiera formativa e le imprese della filiera produttiva, identificandosi gli stessi in “luoghi formativi di apprendimento in situazione”, fondati su accordi di rete per la condivisione di laboratori pubblici e privati già funzionanti e si configurano anche quali sedi dedicate all’apprendimento in contesti applicativi, rappresentando una modalità organizzativa di condivisione delle risorse pubbliche e private disponibili, anche ai fini di un più efficiente ed efficace utilizzo degli spazi di flessibilità organizzativa delle istituzioni scolastiche e formative, con il pieno utilizzo degli strumenti previsti dagli ordinamenti in vigore”.

“All'interno dei Poli tecnicoprofessionali è possibile:

• creare sinergia tra i percorsi ed i diversi soggetti dell’offerta formativa e le imprese, condividendo risorse umane, laboratori, analisi di fabbisogni e progettualità;

• favorire la continuità dei percorsi formativi ed il successo formativo contrastando il rischio di abbandono e dispersione;

• promuovere azioni trasversali alle diverse offerte formative;

• favorire l'esperienza di formazione in alternanza;

• promuovere la formazione permanente e continua;

• creare le condizioni affinché le autonomie scolastiche e formative realizzino la flessibilità curricolare con il pieno utilizzo degli strumenti esistenti;

• attivare azioni di orientamento

• realizzare interventi di formazione congiunta di carattere scientifico, tecnico e tecnologico per i docenti e i formatori impegnati nelle diverse istituzioni educative e formative”.

 

In primo piano

MAD ARGO

30 Lug, 2020

Argo MAD è un servizio web che consente agli aspiranti supplenti di poter compilare…

Ambito 28

30 Lug, 2020

Dal 28 luglio 2020 al 1 settembre 2020 sono aperte le iscrizioni ai corsi…

Didattica a distanza tramite il Registro elettronico Argo

05 Mar, 2020

 

Le soluzioni Argo per la condivisione di materiale tra docenti e…

INVALSI

30 Ago, 2019

INVALSI è un istituto di ricerca che contribuisce al dialogo della comunità…

Le Radici della Legalità

03 Feb, 2019

L’attività didattica e pedagogica rivolta ai soggetti in formazione deve assumere,…

URP

IIS IPSAR PIRANESI
via Magna Graecia - 84047 Capaccio (SA)
Tel: 08281991160
Fax: 08281991159
PEO: SAIS05700B@istruzione.it
PEC: SAIS05700B@pec.istruzione.it
Cod. Mecc. SAIS05700B
Cod. Fisc. 90021770657
Fatt. Elett. UFHZQD